Literary Pages: in ricordo di Tzvetan Todorov

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Come molti sapranno ormai, tempo fa è venuto a mancare il filosofo e saggista bulgaro Tzvetan Todorov. Durante tutta la sua brillante carriera, quest’uomo ha regalato all’umanità saggi brillanti e audaci, che trattavano dei più disparati argomenti in ambiti diversi tra di loro, dalla storia alla sociologia, all’analisi della nostra cultura occidentale europea.

Oggi non voglio proporvi una solita review focalizzata su un singolo libro, piuttosto vorrei tentare di presentare, per quanto mi riesca possibile, il genio di quest’uomo, che si esplica in tutta la sua produzione.

Il suo primo libro, che ricordo di aver letto, si intitolava La conquista dell’America. Il problema dell’ «Altro» (pubblicato nel 1984), nel quale si trattava un nuovo aspetto della colonizzazione spagnola in Messico del XVI secolo. Il tema fondamentale del saggio era l’alterità etnica che si veniva a delineare nel confronto tra gli europei e le popolazione indigene, e le diverse reazioni di fronte a questo ostacolo da parte dei colonizzati e dei colonizzatori.

Questo tema, evidentemente caro all’autore, verrà poi ripreso nel 2009, in La paura dei barbari. Oltre lo scontro delle civiltà. Questa volta l’alterità etnica viene rapportata alla differenza tra Occidente e Oriente, tra cattolicesimo ed islam, tra la cultura europea e quella araba. E’ superfluo ribadire la precisione e la cura dell’analisi riguardante l’integrazione di queste due civiltà, anche attraverso un confronto filologico sui termini “civiltà” e “cultura”.

Sicuramente degni di nota sono gli Elogi sulla pittura fiamminga e olandese, così come tutte le altre opere di Todorov.

Il mio scopo principale, però, non era quello di classificare ciascuna opera e associarle un nucleo tematico, bensì di far comprendere come quest’uomo sia stato un pilastro dell’interpretazione e dello studio della Nostra cultura. Un uomo che aveva compreso la potenza e l’importanza dell’integrazione, come sosteneva spesso: “La tolleranza è una virtù, a condizione che sia chiaro in partenza lo zoccolo duro di ciò che è considerato come intollerabile

E’ sempre un brutto colpo quando menti simili ci lasciano, perchè, con più tempo, avrebbero sicuramente prodotto altri capolavori. E’ proprio il tempo che ci manca, è il tempo il bene più prezioso che abbiamo.
Marta Cerafogli

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
About the Author:
Ciao a tutti! Mi chiamo Marta, ho 18 anni e adoro scrivere. Scrivo riguardo tutto; datemi una traccia e ve la svilupperò. Credo che non valga la pena di vivere una vita senza sarcasmo. E questo senso dell'umorismo lo ritroverete in tutto ciò che scrivo, se avrete voglia di leggerlo :) Buona vita!


Leave a Reply